In vista della sfida contro il Perugia ha parlato il tecnico azzurro Pasquale Marino. “Non cambia niente dal punto di vista dell’atteggiamento, l’affrontiamo come abbiamo affrontato le ultime gare. Il Perugia ha un organico di tutto rispetto, non guardo il loro momento. E’ un test, come lo sono state le altre partite. Noi le valutiamo una alla volta”.

Il clima. “Abbiamo completato ieri il programma di lavoro ‘da nascondere’, oggi volevamo che il pubblico ci stesse vicino. Questo è positivo, ma dobbiamo essere noi a trascinarli con il nostro impegno e il nostro modo di giocare. E’ domenica, quindi abbiamo deciso per le porte aperte”.

Il momento. “Dobbiamo continuare a fare quello che stiamo facendo. Dobbiamo evitare di sprecare energie guardando la classifica, ci sono tante partite per fare certi discorsi. Dobbiamo lavorare per portare in campo quello che si fa in settimana. I meccanismi devono essere oliati meglio, serve attenzione. In questo campionato non si può far leva solo sulle qualità tecniche”.

Il Perugia. “Sappiamo che ci aspetta una gara difficile, loro vorranno fare bene davanti al loro pubblico. Hanno attaccanti forti, Iemmello su tutti. Conosciamo i loro numeri e vogliamo fare bene”.

La formazione. “Ci sono tante possibilità, in tanti stanno bene. Preferisco darla prima ai giocatori, per questo non la dico”.

L’emergenza virus. “Siamo concentrati sulla partita, ma siamo attenti a ciò che sta accadendo. Se si prendono certe decisioni è per tutelare la salute della gente, quindi le rispettiamo”