(foto Empoli Fc Official)


Il calcio è fermo ma Gennaro Tutino ha una gran voglia di ripartire. Attaccante 23enne, arrivato al Castellani a gennaio dal Verona, ha da subito dimostrato grande entusiasmo e impegno. La punta azzurra ha parlato sia dell’emergenza Coronavirus e di come lavora l’Empoli, sia del suo futuro, con una frase che farà piacere ai fan empolesi.

Tutino è stato intervistato da Il Corriere dello Sport e ha detto la sua su questo momento difficile per il calcio e per l’Italia: “Per un calciatore è un periodo particolare. Dobbiamo tenerci impegnati, l’Empoli ci è stato vicino e ci ha messo tutto a disposizione. Abbiamo avuto anche tempo per riflettere e stare in famiglia“.

L’ex veronese ha continuato: “L’Empoli si è tenuto in forma lavorando da casa senza fermarsi. Tre settimane di allenamento sono un tempo sufficiente per ritrovare la condizione, ma sarà fondamentale il fattore mentale, la testa dovrà riattivarsi rapidamente. A Empoli lavoro duramente per i miei obiettivi, come per tutti i calciatori il sogno è la Serie A e lavorerò per quello“.

“Ho scelto Empoli perché sapevo che era una società di spessore e una squadra di valore, non meritava la classifica che aveva. Mi sono trovato subito bene, a casa, non nascondo che sarei felice di rimanere a Empoli. Marino ci ha dato una grande scossa, stavamo facendo un gran campionato, speriamo di proseguire così” ha concluso l’attaccante azzurro.