(foto da Facebook)


Il nome per l’attacco dell’Empoli potrebbe essere una sorpresa, ma nemmeno troppo: Raúl José Asencio Moraes. Sorpresa perché non era circolato troppo nelle ultime giornate, ma se si guarda al passato ecco che per Asencio Empoli è stata già una possibilità da non sottovalutare. La scorsa estate, in piena rifondazione dopo la retrocessione, il giovane attaccante spagnolo del Genoa è finito nel mirino del club azzurro anche se poi non se ne è fatto di nulla e lui è andato sì in Toscana, ma al Pisa.

Adesso, dopo pochissime apparizioni in nerazzurro e mai da titolare vero, Raúl Asencio potrebbe cambiare città ma rimanere nella stessa regione. Serve un attaccante e Raúl Asencio ha la stoffa giusta per poter vestire la maglia dell’Empoli: è rapido, è tecnico e ha voglia di far bene dopo una parentesi sfortunata a Pisa. Col Genoa i rapporti sono buoni da molto tempo – basti pensare a Muzzi – e i presupposti affinché la trattativa vada a buon fine ci sono tutti. Attenzione a non correre, però, perché per adesso si è ancora nel campo delle voci: Asencio è un nome che circola nell’ambiente dell’Empoli, ma nelle ultime ore i rumors sono sempre più frequenti.

Nato in Spagna ma di origini brasiliane per via della madre, Asencio è di proprietà del Genoa che lo ha mandato in prestito a Avellino due anni fa, a Benevento l’anno scorso e a agosto a Pisa. Non ha mai segnato tantissimo, complice la giovane età (è nato il 20 maggio del 1998), ma va detto che non ha mai avuto troppe chance se non al Partenio. L’Empoli aspetta, ma Asencio piace.