Rachele Baldi è il portiere titolare delle Ladies e anche una delle giocatrici dell’Empoli che più si sono messe in mostra in questo inizio di stagione. Non è un caso che Milena Bertolini, commissario tecnico della Nazionale di calcio femminile, abbia scelto proprio Baldi come uno dei portieri da chiamare in azzurro.

Da un azzurro all’altro, con la testa sempre verso il futuro, per migliorare e crescere sempre. Anche e soprattutto con la sua squadra di club, visto che l’Empoli Ladies può essere definita una delle sorprese di questo inizio di Serie A. Una squadra che a molti poteva sembrare inesperta ma che si sta facendo valere e gioca benissimo. I risultati sono buoni, anche se le avversarie sono di primo ordine.

Il primo impatto con la Serie A è stato traumatico per tutte, ma è servito per crescere“, ha detto Baldi. “Abbiamo fatto un salto di qualità quest’anno perché abbiamo ragazze che hanno già affrontato la categoria. Dobbiamo migliorare un po’ in alcune situazioni, facciamo errori che non possiamo permetterci contro certe squadre. Manca ancora un po’ d’esperienza, ma miglioreremo“.

Rachele Baldi ha avuto modo di parlare anche della Nazionale. “Sto crescendo moltissimo sotto tutti i punti di vista grazie a questa esperienza, mi sento cambiata e arricchita ogni volta che torno dal ritiro azzurro. Il mio obiettivo era raggiungere la maglia della Nazionale, ora devo lavorare molto per restarci” è quanto ha riferito al sito Il Calcio Femminile.