(foto Empoli Fc Official)


L’Empoli e il Livorno hanno terminato da poco le ostilità e il 2019 calcistico di entrambe le squadre si è esaurito. Roberto Muzzi, tecnico dell’Empoli, ha parlato al termine del match in zona mista a Radio Lady.

Muzzi ha detto: “Il momento non è drammatico. Abbiamo fatto cinque o sei occasioni da gol, loro non hanno fatto tiri se non il rigore. I ragazzi hanno dato tutto e sono stati bravi, un po’ meno sotto porta. Fortuna che il 2019 sia finito, non è finito bene ma il 2020 sarà migliore, peggio di così non può andare. A Cosenza non ci hanno dato un gol, oggi non ci hanno dato un rigore, siamo in credito. Serie A? La vogliamo e puntiamo a quella, lo faremo fino all’ultimo dato che la classifica è corta. Non può andar sempre male, ma dobbiamo essere più precisi. Non rimprovero nulla ai ragazzi, hanno fatto il massimo“.

Sempre il tecnico: “Sul mercato già ho chiesto e la società si sta mettendo in moto, qualcosa faremo di importante ma sono contento dei miei ragazzi. Più che lavorare sulla testa, vorrei lavorare sugli infortunati perché spero rientrino tutti. Bandinelli e Dezi erano mezzi infortunati e devo far loro i complimenti per essere tornati in campo. Credo in questa squadra, qualcosa compreremo ma non tanta roba. C’è tanta voglia da parte di tutti, nonostante le difficoltà. Ricci? Gran giocatore, tra i migliori ma deve rimanere coi piedi per terra. Mio futuro? Mi sento tranquillo, ho la fiducia della società”.