L’Empoli ha giocato in casa contro il Cosenza, il match del Castellani è finito pochi minuti fa. In zona mista ai microfoni di Radio Lady ha parlato il tecnico Pasquale Marino: “Nella partita più importante è successo un danno. Abbiamo commesso di tutto e di più, archiviamo la speranza. C’è qualche piccola speranza, non dipenderà solo da noi. Era una gara chiave e non l’abbiamo sfruttata. L’uno due iniziale ci ha tagliato le gambe, non si può commentare una brutta figura. Siamo rimasti a Salerno, è un peccato, analizzeremo questo blackout, non so cosa è successo. Abbiamo fatto tutti gli errori possibili, mi prendo la responsabilità. Purtroppo non dipendiamo più da noi“.

Ancora mister Marino: “La cosa più difficile era Salerno e l’abbiamo fatta bene. Doveva essere la partita dell’anno ma dal punto di vista emotivo non siamo stati bravi. Non possiamo avere alibi per questa partita. A Livorno dobbiamo dare l’anima per portare a casa la partita e non avere ulteriori rimpianti. Dobbiamo sperare nella vittoria e poi nei risultati degli altri. Abbiamo sprecato un match point, dobbiamo reagire. Oggi ci aspettavamo qualcosa di più, siamo rammaricati per come è arrivata la sconfitta, siamo stati imbarazzanti. Se abbiamo la fortuna di vincere e entrare i playoff, possiamo sperare e dire la nostra. Sono contento per il gol di La Mantia“.