Oltre a un ruolo nell’Empoli maschile, Rebecca Corsi è da poco diventata presidentessa dell’Empoli Ladies. Si tratta della sua prima volta da numero uno e ne ha parlato in un’intervista, in cui ha elogiato le azzurre e tracciato un quadro del calcio femminile a Empoli.

A TMW Radio ha detto: “Quando il movimento femminile stava crescendo, ci siamo appassionati a questa realtà. A mio padre è sembrato giusto che il presidente fossi io, per me è un onore. Siamo tutti ragazzi e ragazze giovani, io sono ancora abbastanza impacciata. Ricordo alla vigilia della partita contro la Juventus in casa sono andata all’allenamento del giovedì sono venute tutte intorno a me ma non avevo niente da dire di particolare”.

“Vedo nelle Ladies la voglia di arrivare” ha continuato Corsi. “Il movimento però non è ancora supportato dalle istituzioni. Vogliamo fare le cose bene, devo dire che ci stiamo riuscendo nonostante il ‘motore’ dell’Empoli sia ancora maschile. Le Ladies però ci danno soddisfazione. Complimenti a Landi e Pistolesi, lavorano assieme da anni, hanno trovato e stimolato ragazze motivate”.

“C’è preoccupazione per la ripartenza, prima la salute e poi tutte le altre conseguenze, ma queste sono abbastanza sostanziose. In questo momento, anche grazie ai mercati degli ultimi tre anni, stiamo bene come società e garantiamo gli stipendi sotto una certa soglia a tutti i dipendenti” ha concluso Rebecca Corsi.