foto Empoli F.C.)


Se l’attacco non decolla, la difesa sembra aver fatto passi da gigante. L’Empoli si risveglia con una grande convinzione nel day after della sfida col Benevento: Maietta e Romagnoli hanno giocato la miglior partita di coppia della loro stagione. Sono due giocatori d’esperienza e contro l’attacco più duro del campionato, hanno fatto i padroni dell’area di rigore. Come la controparte Caldirola, sono stati i miglior in campo in un match sì bloccato dal caldo e dalla fatica ma comunque molto insidioso.

Coda, Moncini, Sau, Insigne: tutti e quattro sono andati a sbattere contro il muro azzurro eretto da Maietta e Romagnoli. Quasi mai una sbavatura, marcature attente e grande senso della posizione. Non è un caso se l’Empoli è tornato a non subire gol dopo lo 0-1 di Perugia (il precedente ‘clean sheet’ era di un girone prima, addirittura). Già con lo Spezia i centrali avevano giocato bene, col Benevento è stata una grande prova.

Quello che convince meno in difesa è la prestazione dei terzini. Con le Streghe Antonelli ha fatto una buona gara mettendosi in mostra per un miracoloso salvataggio su Sau; Fiamozzi è stato il peggiore, mostrando lacune già viste anche a Spezia in occasione del gol, unica pecca difensiva della linea a quattro azzurra negli ultimi 180 minuti. La difesa tiene, deve imparare a spingere meglio con i giocatori sulle fasce, ma comunque Maietta e Romagnoli si sono confermati una coppia affidabile.

Gianmarco Lotti