filippo bandinelli empoli
(foto Empoli Fc Official)


Magari tra qualche anno entreremo in un museo e ci troveremo un’opera di Filippo Bandinelli. Per ora ci accontentiamo di vederlo nel tabellino dei marcatori, ci mancherebbe altro. Il centrocampista dell’Empoli si è raccontato tra hobby nati durante l’isolamento e voglia di tornare a giocare e far bene con gli azzurri.

Cosa fa Bandinelli in quarantena? “L’Empoli ci ha dato delle cyclette, ci sentiamo spesso coi preparatori. Siamo organizzati, ci alleniamo bene. Sto cercando di fare cose diverse, ho iniziato a dipingere, ho accettato la sfida di La Mantia e confrontiamo le nostre opere. Sto studiando inglese, devo fare progressi. Con la mia compagna ci divertiamo a ballare”.

Quest’anno siamo partiti bene, poi la voglia di dover far risultato a tutti i costi forse ci ha fatto sbagliare un po’ troppo e siamo andati in difficoltà. Nelle prime giornate del girone di ritorno siamo rientrati sui binari giusti. Se dovessimo ricominciare, penso che potremo fare molto bene. I risultati stavano arrivando” ha concluso ai microfoni di Gianluca di Marzio.