Daniele Rugani (foto Empolichannel.it)


E’ stato il primo giocatore della serie A a rendere pubblica la sua positività al Coronavirus. Ora Daniele Rugani è in una stanza di albergo e attende che la malattia faccia il suo corso. Ed è lui stesso a rassicurare sulle sue condizioni attraverso un’intervista sui canali ufficiali della serie A.

“Voglio tranquillizzare tutti dicendo che sto bene. Sono sempre stato abbastanza bene, non ho avuto i sintomi gravi di cui si legge. Mi ritengo fortunato anche se è stata una bella botta anche perché sono stato il primo nell’ambiente. Speso sia servito per sensibilizzare tutti coloro che non avevano capito la gravità del problema”.

La prima reazione? “E’ stata una bella botta, mediaticamente la notizia ha fatto velocemente il giro di tutto l’ambiente e in tantissimi mi hanno scritto e li ringrazio. Sto bene e sono convinto che ne usciremo bene”.

Cosa manca maggiormente della quotidianità? “Abbracciare i miei cari. Io sono in hotel da solo e ci dovrò stare ancora un po’. L’isolamento è lungo e noioso per me come per tutti, quindi appena esco andrò dalle persone che mi mancano e a cui voglio bene”.