Un momento di Empoli-Inter (foto Empoli FC)
Un momento di Empoli-Inter (foto Empoli FC)


Domenica pomeriggio, nella conferenza stampa dopo lo 0-3 con l’Inter Paolo Zanetti ha detto: “Siamo stati sempre distanti dalla zona retrocessione e questo ha fatto sembrare scontato il nostro obiettivo. Anche se vediamo tutto nero abbiamo sei punti di vantaggio e abbiamo delle partite per fare punti”.

Il mister ha anche aggiunto quale, secondo lui, è stato il punto di forza dell’Empoli durante la stagione: “Il nostro punto di forza è sempre stato prendere pochi gol“.

Così noi abbiamo fatto una cosa semplice e forse banale, ma che ricostruisce abbastanza precisamente la classifica dell’Empoli, che attualmente è 15esimo.

L’Empoli ha subito 40 gol, il che rende gli azzurri la 13esima miglior difesa del campionato.

Reti fatte: gli uomini di Zanetti hanno siglato 25 gol e sono il penultimo miglior attacco della Serie A, peggio ha fatto solo la Samp con 20 reti.

La differenza reti (-15) è la 16esima del campionato, un posto sotto a quello occupato in classifica. La somma tra la 13esima difesa e il 19esimo attacco fa 32, diviso due: 16, 16esimo posto incrociando i dati tra difesa e attacco.

L’Empoli, secondo vari indicatori, sta occupando la posizione che merita al momento (e che varrebbe la salvezza). Ma adesso è il momento di non sbagliare più e fare i punti che mancano per rimanere in Serie A.

Nel girone di ritorno, 12 partite, l’Empoli ha fatto 8 gol e ne ha subiti 18.

Secondo noi sono queste le partite decisive, da non sbagliare. Intanto però c’è da pensare alla trasferta contro il Sassuolo dell’ex Dionisi.

R.P.