(foto As Roma)


Roma-Empoli è stata una delle gare della settima giornata di Serie A. Allo Stadio Olimpico José Mourinho ha battuto 2-0 Aurelio Andreazzoli. Di seguito spazio a pagelle, cronaca e tabellino.

La Roma non crea palle gol pulite ma come tutte le grandi, specie quelle di Mourinho, chiude in vantaggio il primo tempo dopo aver sofferto. L’Empoli pressa, attacca e prova a mettere in difficoltà la Roma, ma la maggiore qualità fa la differenza. Il gol di Pellegrini al 42′ è l’unico vero errore di posizionamento degli azzurri: Viti si fa attrarre da Abraham, Marchizza è staccato e Pellegrini riesce a incunearsi in mezzo alla difesa e a battere Vicario con un tiro sporco dal limite. Se si torna indietro nel tempo si vede molto Empoli, spesso positivo. L’unica nota negativa è lo stop (forse muscolare) per Pinamonti, sostituito da Mancuso alla mezz’ora. Però sono molte le chance per gli azzurri, che nei primi quindici minuti mandano Pinamonti al tiro tre volte: una di testa fuori, un’altra con un tacco manciniano a lato e l’ultima deviata da Mancini dopo un errore di Darboe. Il gol l’Empoli lo sfiora anche con Bandinelli al 27′, gran cross di Di Francesco e l’ex Latina di testa sfiora la traversa. Nel finale viene fuori la Roma, Pellegrini segna e si va a riposo sull’1-0.

La partita finisce dopo tre minuti del secondo tempo. Henderson sbaglia l’appoggio a centrocampo, Abraham recupera e punta Viti, entra in area e spara in porta, Vicario devia sulla traversa ma Mkhitaryan sulla respinta fa 2-0. Non è un modo di dire: il match si conclude qui. Sì, certo ci sono delle palle gol. Abraham due volte va al tiro di testa e in un’occasione è Stojanovic a togliere la palla dalla linea, anche Veretout prova il tris di testa ma manda a lato. Per il resto, nulla. L’Empoli non gioca, rinuncia a ripartire e la Roma mette il pilota automatico. I cambi di Bajrami e Haas, così come Stulac e Cutrone, danno poco o nulla. La Roma è più forte, ha qualità e gioca per abbassare i ritmi, riuscendoci. L’Empoli però stacca la spina troppo presto e si rassegna alla sconfitta, non un bel segnale alla luce di un comportamento simile poche settimane fa con la Sampdoria. Perdere all’Olimpico per una neopromossa non è un dramma, ma serve una reazione migliore, Andreazzoli dovrà lavorarci.

Roma-Empoli 2-0
ROMA
: Rui Patricio, Karsdorp, Mancini, Smalling (90′ Ibanez) Vina (84′ Calafiori), Veretout, Darboe (63′ Cristante), Zaniolo (84′ El Shaarawy), Mkhitaryan (90′ Zalewski), Pellegrini, Abraham. A disposizione: Fuzato, Ibanez, Calafiori, Kumbulla, Diawara, Villar, Shomurodov, Perez, Mayoral. All.: Mourinho.
EMPOLI: Vicario, Stojanovic, Romagnoli, Viti, Marchizza, Zurkowski (46′ Bajrami), Ricci Bandinelli (46′ Haas), Henderson (70′ Stulac), Di Francesco (70′ Cutrone), Pinamonti (29′ Mancuso). A disposizione: Ujkani, Parisi, Tonelli, Luperto, Fiamozzi, Asllani, La Mantia. All: Andreazzoli.
Reti: 42′ Pellegrini (R), 48′ Mkhitaryan (R).
Ammoniti: Ricci (E), Haas (E), Mancini (R), Zaniolo (R), Stojanovic (E).
Arbitro: Ayroldi.

Pagelle Empoli
Vicario 6.5, Stojanovic 6, Romagnoli 6.5, Viti 5.5, Marchizza 5.5, Zurkowski 6 (Haas 5.5), Ricci 6, Bandinelli 5 (Bajrami 5), Henderson 5 (Stulac 5.5), Di Francesco 6 (Cutrone 5.5), Pinamonti 6.5 (Mancuso 5). All.: Andreazzoli 5.5.


Potete seguire le interviste pre e post-partita di Roma-Empoli, in radio su Radio Lady (frequenza 97.7, 102.1 in provincia di Pisa e di Livorno), con Alessandro Marmugi e Tommaso Carmignani assieme a Gianmarco Lotti e altri ospiti. Clicca qui per ascoltare la radio.

Aggiornamenti per gli azzurri, dal campo e non solo sono disponibili ogni martedì alle 19.10 su Radio Lady con la trasmissione Incontro Azzurro, disponibile sia live sia su Facebook. Ogni giorno in radio ci saranno comunque pillole e info sull’Empoli. Non perdetevi il prossimo appuntamento: dopo lo stop per la sosta delle nazionali, l’Empoli tornerà in campo il 17 ottobre in casa contro l’Atalanta.