(foto empoli fc)


Il tecnico azzurro Vincenzo Vivarini ha parlato alla vigilia della sfida contro il Cesena. “Dobbiamo cercare di far bene sia a livello di prestazione che di risultato. E’ un momento in cui ci mancano dei punti”.

Il confronto. “C’è un discorso quotidiano che abbiamo sempre portato avanti. Nessuno è contento dei risultati, a cominciare dai tifosi. Dobbiamo dare di più”.

Le sconfitte. “Dobbiamo sistemare degli equilibri, stiamo lavorando sulla tattica dei reparti e del blocco squadra. Ci sono aspetti psicologici che vanno a compromettere il risultato, abbiamo dei cali di tensione che dobbiamo risolvere e mettere a punto. Ma siamo anche consapevoli del lavoro che stiamo portando avanti”.

Il Cesena. “Stanno attraversando un buon momento, hanno giocatori forti anche sul piano individuale. Dobbiamo tirare fuori le migliori qualità che abbiamo”.

La difesa a tre. “Stiamo analizzando tutto, lo fanno i tifosi e lo facciamo anche noi. Molti gol vengono presi per errori individuali ed è questo che dobbiamo sistemare. E’ l’aspetto mentale che va analizzato, abbiamo avuto un momento di autostima alta che ci ha portato grandi risultati. Questo, anzichè consolidare aspetti importanti, è sfociato in un pensare di essere talmente bravi in fase di possesso da poterci permettere di non curare l’altra. Dobbiamo ritrovare umiltà”.

I giocatori. “Prima ho accennato ai discorsi che abbiamo fatto in settimana: c’è consapevolezza da parte nostra che l’autostima di inizio anno non è stata indirizzata nel verso giusto. La squadra ha pensato a giocare con un possesso palla di cui io non sono esattamente un fanatico. Dobbiamo riportare l’attenzione sugli aspetti che servono in B, abbiamo una squadra votata a giocare ed è questo che dobbiamo fare, ma più in verticale e più velocemente. Senza abbassare la guardia”.

L’infermeria. “Pasqual sta smaltendo abbastanza bene un problema muscolare, Krunic invece sta abbastanza bene e dovrebbe essere con noi”.