Uros Cosic (foto Empoli F.C.)


Uros Cosic ha commentato il suo esordio in maglia azzurra ai microfoni di Radio Lady, nella sconfitta maturata al Mapei Stadium contro il Sassuolo: “Ho preso una botta, spero che non sia niente. Ora dobbiamo alzare la testa, dimenticare questa partita e pensare alla sfida di sabato contro la Roma. La squadra ha giocato bene, abbiamo dato tutto senza riuscire a mantenere il vantaggio. Poi è successo quello che è successo, secondo me il rosso per Tonelli non c’era. Ora guardiamo dove abbiamo sbagliato e andare avanti“.

Quanto sei contento dell’esordio?Sicuramente sono felice per me, sono arrivato l’ultimo giorno di mercato e per colpa del ginocchio sono stato fuori due o tre mesi. Ho sempre dato il massimo in allenamento. Io non giudico la mia prestazione“.

Un guerriero in una sfida difficile:Oggi era una partita con alta intensità, per me era dura dopo nove mesi che non giocavo. Ho dato tutto, dobbiamo uscirne a testa alta“.