Maurizio Sarri (foto Empolichannel)


La disanima della partita da parte di Maurizio Sarri boccia i suoi solo per l’atteggiamento nell’ultima parte della gara. «Se c’è una responsabilità che posso imputare alla squadra è che ha smesso di verticalizzare e ha iniziato a palleggiare troppo, come se volessimo gestire la partita. Solo questo, perché anche nel secondo tempo il nostro approccio è stato positivo e più di una volta ho avuto la sensazione che potessimo chiudere la gara. Poi un errore in uscita dalla difesa ci ha condannato. Ma ribadisco, non ho per niente la sensazione che la squadra sia in difficoltà. Al primo episodio siamo andati sotto, e poi l’abbiamo ribaltata velocemente. Non ho capito perché non abbiamo proseguito a cercare di chiudere la gara».

A chi gli chiede se il mercato toglie concentrazione Sarri risponde: «Credo che le continue voci stiano togliendo determinazione alla squadra che è fondamentale per noi». «Sapevamo – ha ancora aggiunto a commento della partita – di trovare un Parma decisamente in palla e quindi non mi ha stupito minimamente incappare in qualche difficoltà. Per noi non cambia nulla, cerchiamo di vivere serenamente questo periodo e proseguire sulla nostra strada»