(foto empoli fc)
(foto empoli fc)


Il tecnico azzurro Vincenzo Vivarini ha parlato sulle pagine del Magazine ufficiale della serie B. “A differenza della Serie A, quello di B è un campionato in cui gli equilibri sono accentuati e non ci sono squadre superiori rispetto alle altre, dobbiamo avere la consapevolezza del nostro potenziale. Se riusciremo a essere bravi e mettere in campo anche gli altri aspetti, lotteremo per il vertice. A Empoli ho trovato dei giocatori che arrivavano da una forte delusione, non solo loro ma tutto l’ambiente. Ho cercato di cancellare prima possibile quello che era successo e poi ho messo a disposizione tutta la mia professionalità. La gente ha capito e si è riacceso l’entusiasmo. A Sarri ho fatto da secondo, è stato quello con cui ho studiato e discusso di più. Mi ha dato tanto, durante l’anno non risponde neanche al telefono, è troppo concentrato e preso dal suo lavoro. Mourinho? Mi ha chiamato a inizio anno, è molto amico del nostro direttore. Per me è una cosa normale, che può capitare, invece è venuta fuori una storia esagerata. La società mi ha chiesto di organizzare la squadra,di farla giocare bene e di valorizzare i giocatori che ho a disposizione