base_2017_20182


Le pagelle di Novara-Empoli a cura della redazione di Empolichannel.it:

PROVEDEL 6: Sul gol di Troest subisce una piccola carica non ravvisata dall’arbitro. Tenta un paio di uscite quasi da brivido, ma se la cava bene.

VESELI 5,5: Pecca un po’ di personalità in alcune situazioni, anche se dietro sembra reggere abbastanza bene.

ROMAGNOLI 6: Non si fa sorprendere dalle incursioni di Da Cruz e Maniero. In difesa oggi tiene bene il passo.

SIMIC 6: Regge bene l’urto con l’attacco del Novara. Attento dietro concede poco agli avversari.

LUPERTO 6: Non se la cava male da esterno sinistro, provando anche un paio di buoni cross. – SECK 5,5: Il suo ingresso coincide col gol di Troest, propiziato proprio da un colpo di testa dell’uomo che stava marcando il senegalese. Sbaglia anche un paio di cross.

BENNACER 6: Il migliore dei suoi. In mezzo lotta e recupera un’enorme quantità di palloni.

CASTAGNETTI 5,5: Piccola involuzione rispetto alle ultime partita. Forza qualche giocata col sinistro, ma finisce con l’essere impreciso. – ZAJC 6,5: Entra nella ripresa e spezza il ritmo del match con un bel gol che regala il pareggio ai suoi.

KRUNIC 5,5: Il campo non lo aiuta nel gioco stretto, ma si accende a intermittenza e senza essere incisivo ai fini del risultato.

DI LORENZO 6: Una buona prova sulla fascia. Attacca con continuità sia nel primo che nel secondo tempo, servendo anche un paio di palloni interessanti in mezzo.

CAPUTO 6: Prova a difendere la sfera in avanti, ma il campo non lo favorisce. Non ha grandi occasioni per riuscire a calciare.

DONNARUMMA 6: Colpisce la traversa nel primo tempo con un tocco di punta ed è la migliore occasione dei suoi. – JAKUPOVIC 6: Prova un paio di buone sponde con i compagni d’attacco.

VIVARINI 5,5: Il suo Empoli mostra ancora grossi limiti in fase di impostazione. Il 3-5-2 non sembra favorire i suoi giocatori, che sembrano spesso limitati sopratutto a centrocampo. Si gioca bene la carta Zajc, che nella ripresa sistema il risultato, ma l’impressione è che questa squadra possa fare ancora di più.