IMG_5747


Il giocatore azzurro Antonino La Gumina ha parlato nel suo primo giorno da azzurro. “Sensazioni bellissime, è una grande emozione. E’ stata una trattativa lunga, ma quando ho parlato con la società ho deciso subito”.

L’idolo. “Da quando ero bambino stimo tantissimo Del Piero, ma sono qui e voglio giocarmi le mie carte. Spero di farlo con l’Empoli e spero di fare bene”.

Il clamore. “Le mie ambizioni sono tante, ovviamente lotteremo per la salvezza ma io ci tengo a dare un grande contributo”.

L’addio al Palermo. “Per me è stata una grande emozione giocare in rosanero, lascio la mia città con tristezza ma sono qui con altrettanto entusiasmo. Mi hanno dato tantissimo in termini di fiducia, ringrazio il presidente Zamparini ma anche Corsi per avermi voluto”.

Falcone e Borsellino. “Sono persone che hanno dato tanto alla mia terra e alla mia città e alla fine hanno vinto loro. Per un palermitano è una spinta in più per affrontare il futuro”.

La scelta. “Ero in un hotel a Milano, sono stati 20 minuti da solo a scegliere il posto dove andare e dopo aver valutato tutto ho deciso per Empoli”.

Il 4-0 di febbraio. “Ho visto l’Empoli fare una grande partita, il Palermo un po’ meno. Sicuramente ho visto che avevano un grande allenatore”.

L’attacco. “Ho parlato con tutti, anche l’anno scorso si vedeva che si trovavano a meraviglia. Ho fatto i primi allenamenti con la squadra e mi piace molto il modo di giocare”