Il rigore del 100esimo gol di Massimo Maccarone con la maglia azzurra (foto Empolichannel.it)
Il rigore del 100esimo gol di Massimo Maccarone con la maglia azzurra (foto Empolichannel.it)


Bicchiere pieno solo a metà per l’Empoli, che incassa contro il Napoli la sesta sconfitta consecutiva. Se la squadra di Martusciello era chiamata a rispondere dopo la constestazione post Chievo soltanto il secondo tempo ha fornito risposte convincenti. La prima frazione invece è stata condizionata da qualche svista difensiva di troppo, che ha permesso al Napoli di segnare tre gol.

Male Costa e Bellusci in occasione del primo rigore. Gli azzurri non riescono più a disimpegnarsi in maniera sempre pulita e palla al piede al limite dell’area e certe leggerezze quest’anno si pagano a carissimo prezzo. Skorupski ha salvato tutto su Mertens alla prima occasione, ma su Insigne, sempre dal penalty, non ha potuto niente. Sciocco il fallo in area di Pasqual su Callejon, che ha permesso dopo mezz’ora al Napoli di calciare per la seconda volta dagli 11 metri.

In avanti è pesata ancora l’assenza di Levan, ma Thiam, chiamato in causa per la prima volta da titolare, si è reso protagonista di una buona prova. La migliore da quando è arrivato a Empoli. Così come El Kaddouri, che non ha perdonata la squadra lasciata nel mercato di gennaio per trasferirsi proprio in azzurro. La sua punizione ha beffato Reina e riaperto la partita, ma soprattutto è tornata a far gioire i tifosi azzurri dopo molte partite senza gol.

Se era un po’ d’entusiasmo che era mancato fino ad adesso questo non può che passare attraverso i gol. Come quello numero 100 in maglia azzurra siglato da Maccarone su rigore. Tutto questo nella sua apparizione numero 275 con la maglia dell’Empoli, dopo essere subentrato nella ripresa. Un traguardo storico, per un vero e proprio giocatore simbolo di questa società.

Due gol, segnati dagli azzurri nella stessa partita, non si vedevano ormai dal 2-0 contro il Cagliari di dicembre. Nel finale di gara, complice anche un calo mostruoso del Napoli, l’Empoli ha anche sfiorato un clamoroso pareggio. Tutti punti da cui ripartire già dalla prossima sfida. Un’altra gara quasi impossibile, quella contro in trasferta contro la Roma di Spalletti.

Palermo, Pescara e Crotone continuando a fallire tutti gli appuntamenti per riaprire la corsa salvezza, e uno scherzetto ai giallorossi farebbe conquistare ancora più distacco ed entusiasmo. Le due reti segnate al Napoli hanno fatto esultare i tifosi, che anche al fischio finale, dopo la sconfitta, hanno applaudito la reazione della propria squadra. E’ da qui che l’Empoli può ripartire, dall’entusiasmo della sua gente dopo un secondo tempo giocato col cuore.

Giorgio Galimberti