Fabrizio Corsi, presidente dell'Empoli (foto Empolichannel.it)
Fabrizio Corsi, presidente dell'Empoli (foto Empolichannel.it)


Il presidente azzurro Fabrizio Corsi ha parlato questa mattina sulle pagine del Tirreno a proposito del momento della squadra. “Bisogna crederci perché i segnali che manda la squadra ci dicono questo. Inutile perdere tempo a pensare ai pali, alla sfortuna, a quello che è stato. Dobbiamo continuare a testa bassa, puntando anche su un ambiente, il nostro, che può e deve fare la differenza. Qui si può migliorare, lo dice la nostra storia, è continuando così miglioreremo. È una situazione difficile da decifrare. Contro la Roma, ad esempio, sicuramente sul piano del gioco abbiamo fatto tutto bene, tutto giusto. Credo che manchi… la scintilla. Quella partita che ti fa svoltare. Ricordo, ad esempio, quando con Sarri battemmo la Lazio, o la vittoria sul Sassuolo con Giampaolo. Gare in cui avevamo prodotto molto meno di quanto non facciamo adesso, ma che poi ci hanno lanciato. Per riuscirci, però, non possiamo che continuare a esprimerci al meglio. Non dobbiamo perdere fiducia, vedo squadre peggiori della nostra che, in un modo o in un altro, riescono a vincere due partite di fila. Quindi può capitare anche a noi. Anzi, deve capitare e dobbiamo fare di tutto perché capiti al più presto.