Fabrizio Corsi, presidente dell'Empoli (foto Empolichannel.it)
Fabrizio Corsi, presidente dell'Empoli (foto Empolichannel.it)


Conferme sulle notizie uscite in questi giorni, sull’addio di Andreazzoli e l’arrivo di Bucchi, arrivano dal presidente Fabrizio Corsi, intervistato durante Pitti Uomo. Ecco le sue parole su tmw.com.

Si ripartirà da Bucchi?
“E’ un profilo che piace, se ne sta interessando Pietro Accardi e può essere che entro la prossima settimana chiuderemo il cerchio. Empoli anche per un allenatore è una opportunità per il presente e per il futuro”.

Andreazzoli al Genoa: è la scelta giusta?
“Se la merita questa opportunità, è una persone speciale e un allenatore che s’è rivelato tardi. Sconosciuto ai più, ma lui all’Empoli ha dato tanto, così come noi abbiamo dato tanto a lui. Come era già successo per Sarri e Giampaolo, col primo che adesso allenerà la Juventus e Giampaolo ormai al Milan. Questo vuol dire che qualcosa di nostro nel calcio ce lo stiamo mettendo. Spero a Genova si trovi bene, ma non credo possa trovarsi bene come ad Empoli”.

Traorè andrà alla Juventus?
“L’affare con la Juventus è in dirittura d’arrivo, mancano solo le firme ma c’è la parola e tutto è definito. A gennaio era già un bimbo di grandi prospettive, ma gli ultimi cinque mesi ci hanno regalato un calciatore di prospettive importanti. Per le squadre top questo è un calciatore di complemento, ma credo sia destinato a una carriera importantissima perché oggi è al 70-80% delle sue qualità tecniche e fisiche, ma ha un intelligenza fuori dal comune e presto colmerà questo gap”.

Bennacer riuscirete a trattenerlo?
“Se non giocherà in una grande squadra il prossimo anno lo farà tra due anni. Ha notevole margine di crescita e rispetto all’inizio della scorsa stagione s’è pulito”.

Ce la farete a trattenere Caputo?
“Vorremmo, ma credo sia difficile perché ce l’hanno chiesto 3-4 squadre di Serie A. Sarà difficile, anche perché andando via guadagnerebbe il doppio, forse anche di più”.