foto Empoli F.C.)
foto Empoli F.C.)


Il difensore dell’Empoli, Domenico Maietta, ha commentato la vittoria contro l’Ascoli ai microfoni di Radio Lady: “Il finale è stato molto sofferto perché sul 2-1 loro ci credevano e hanno provato a buttare la palla dentro per dare fastidio in area di rigore. Noi siamo stati bravi e concentrati non concedendo cose eclatanti. La Serie B è questa: la prima e l’ultima della classifica danno tutto fin dall’inizio”.

Sull’arrivo a Empoli: “Ringrazio il mister perché se questa squadra va alla grande è sopratutto merito suo. Anche per come mi ha inserito nel gruppo, così come ai ragazzi che mi hanno aiutato alla grande. Così è tutto più facile”.

Sulle indicazioni tattiche:Il mister vuole il fraseggio da dietro e più compattezza nella fase difensiva. Anche richiamando i centrocampisti per fare schermo davanti alla difesa. Ci stiamo trovando molto bene, per ora ci stiamo conoscendo“.

Questa è una vittoria importante? “Sono punti importantissimi, ottenuti su campi difficili dove si gioca sporco per raggiungere il proprio obiettivo. L’Ascoli prova a dare tutto nella fase agonistica, facendo diventare la partita una battaglia”.

La salita è ancora ripida: “Fino all’ultima partita servirà dare il massimo, restando concentrati per 95 minuti. Questo campionato è difficilissimo e lo si è visto anche oggi. Questo Ascoli voleva punti per costruire la salvezza, ma noi siamo stati bravi a ribattere. Potevamo andare anche a cercare il terzo gol per chiuderla prima, ma va bene anche così”.